Guidaedilizia.it

Prodotti

Aziende

Shop

GuidaEnergia.it

Registrati Gratis

Versione Italiana

GuidaEnergia News

GuidaEnergia.it - Informazioni e Notizie dalle energie rinnovabili e del risparmio energetico

martedì 29 gennaio 2019  |  Bioedilizia

Ecco come la Puglia diventa più efficiente

Con l'Avviso 40/2017 la Regione Puglia si proponeva di attuare la Direttiva europea 2010/31/UE sulla prestazione energetica degli edifici. A che punto siamo?

Ecco come la Puglia diventa più efficiente


L’assessore allo Sviluppo Economico pugliese, Mino Borraccino, spiega come la Regione, e in particolare il suo patrimonio edilizio pubblico, diventerà più efficiente.

“Con l’Avviso 40/2017 la Regione Puglia si proponeva di attuare la Direttiva europea 2010/31/UE sulla prestazione energetica degli edifici, nonché la Direttiva europea 2012/27/UE sull’efficienza energetica. L’intento era quello di fornire contributi finanziari alle Pubbliche Amministrazioni che intendevano beneficiare di finanziamenti comunitari al fine di realizzare iniziative volte all’efficientamento energetico e/o di produzione di energia da fonti rinnovabili a servizio di edifici pubblici”.

“Gli obiettivi dell’Avviso erano la riduzione del consumo complessivo di energia, mediante la riduzione dei consumi energetici negli edifici e nelle strutture pubbliche, residenziali e non; la sostenibilità ambientale e delle prestazioni energetiche del patrimonio edilizio pubblico esistente; l’incoraggiamento di soluzioni tecnologiche innovative volte a ridurre i consumi energetici, con positive ricadute ambientali ed economiche nei diversi territori”.

“I soggetti destinatari sono le Amministrazioni pubbliche, le Aziende sanitarie locali e le Aziende ospedaliere, le Amministrazioni statali in riferimento ad edifici o strutture interamente di proprietà dello Stato, delle Regioni, degli Enti locali nonché di altri Enti Pubblici, destinati allo svolgimento di una funzione di interesse pubblico”.

“A fronte delle risorse previste in sede di pubblicazione dell’Avviso, di circa 158 milioni di euro (per i quali erano previste riserve di 40 milioni per le ASL e le Amministrazioni dello Stato), sono state 467 le domande valide presentate, per un ammontare di circa 594 milioni di euro”.

“Dopo una lunga istruttoria, dovuta al numero elevato delle istanza presentate e alla complessità della documentazione da presentare ed esaminare, oggi l’Assessorato è in grado di pubblicare la Determina con la graduatoria provvisoria degli interventi”.

223 sono i progetti che hanno superato la soglia di 60 punti, prevista dall’Avviso ai fini dell’ammissibilità, per uno sviluppo di 271 milioni di euro, importo ben superiore alle risorse attualmente a disposizione. Su questo siamo impegnati per il reperimento di ulteriori risorse”.

“Si consolida, con questo provvedimento, la linea di puntare al risparmio energetico e alla tutela dell’ambiente, già adottata dalla Regione Puglia attraverso le precedenti misure dei P.O.R. Obiettivi ancora più stringenti, a fronte dei cambiamenti climatici in atto, che richiedono radicali cambiamenti nei modi di produrre e di vivere”.

“Tali obiettivi troveranno una naturale prosecuzione nell’iniziativa, di prossima pubblicazione, riguardante interventi nel campo delle Micro Smart Grid. Si potrà garantire, su immobili pubblici già dotati di impianti a fonti rinnovabili già funzionanti, la possibilità di stoccaggio e di dotazione di sistemi intelligenti di distribuzione di energia, nell’ottica di una vera pianificazione energetica intelligente”.

News in primo piano
GuidaShop
Intellicad

Intellicad

Software professionale per il disegno CAD

Prezzo di copertina: € 96,00

In Offerta a: € 91,20

Piante e botanica

Piante e botanica

Librerie di simboli per CAD

Prezzo di copertina: € 20,00

In Offerta a: € 19,00

Titolo abilitativo all'esecuzione dei lavori

Titolo abilitativo all'esecuzione dei lavori

Prezzo di copertina: € 39,00

In Offerta a: € 37,05

Video Corso Di Revit Achitecture 2010

Video Corso Di Revit Achitecture 2010

Il Video Corso di Revit Achitecture 2010 è segnalato sul sito di Autodesk® come uno dei più importanti supporti tutt' ora disponibili.

Prezzo di copertina: € 99,00

In Offerta a: € 78,00

20/02/2019

Ecco cosa chiedono gli impiantisti italiani

Ecco cosa chiedono gli impiantisti italiani

I contenuti dell'incontro tra il Gestore dei Servizi Energetici e le Associazioni di riferimento impegnate attivamente sul tema dell'Efficienza Energetica

19/02/2019

A che punto è la decarbonizzazione in Europa e in Italia?

A che punto è la decarbonizzazione in Europa e in Italia?

Siamo in linea con gli obiettivi fissati per il 2020 e per il 2030? Le risposte arrivano dall’Eurostat, l’istituto di statistica dell’Unione Europea

18/02/2019

Auto che danno energia alla casa. E' il futuro?

Auto che danno energia alla casa. E' il futuro?

Se n’è parlato nel seminario “Digitalizzazione e automazione per l’edilizia sostenibile: dalla progettazione alla gestione dell’edificio”, organizzato dal Coordinamento FREE a Legno&Edilizia

15/02/2019

Ecco cosa chiede al Governo l'Italia delle rinnovabili

Ecco cosa chiede al Governo l'Italia delle rinnovabili

A differenza di altri Paesi europei, in Italia oggi manca completamente un quadro normativo che consenta di dare un significato economico a comunità di energia rinnovabile

GuidaDossier
News dalle Aziende

lunedì 7 settembre 2015

Autunno 2015 in fiera con BRUGG Pipe Systems

Come da tradizione, l’azienda piacentina sarà presente ad alcune delle principali fiere settoriali italiane. Diversi gli appuntamenti che si terranno da settembre a novembre

lunedì 31 agosto 2015

Brugg Pipe Systems: tubazioni posate in orizzontale o in verticale, parola d’ordine ‘flessibilità’

Il sistema di tubazioni CALPEX rappresenta il massimo grado di evoluzione, grazie a flessibilità, basso impatto energetico, affidabilità e rapidità di installazione

mercoledì 15 luglio 2015

Impianti fotovoltaici trifase: una soluzione ‘smart’ dedicata all’autoconsumo

PRO SMART di 4-noks, abbinato al sistema di monitoraggio Elios4you Pro, permette di sfruttare al massimo l’energia autoprodotta di impianti fotovoltaici fino a 30kW